“Come nasce il famoso "Fazzoletto" Venini” Scopri la lezione 3 del Maestro Gasparotto

lezione N°3

Un oggetto iconico, protagonista di musei e case d'asta internazionali

Una forma semplice, senza tempo, che è diventata presto oggetto di collezione. Un movimento armonico delle linee, che nei secoli ha saputo rinnovarsi senza mai perdere la propria identità. Per queste ragioni il "Fazzoletto" Venini ha assunto nel tempo diversi colori e dimensioni, rimanendo pur sempre un grande classico apprezzato da grandi musei e case d'aste internazionali.

Per creare un "Fazzoletto" non basta un solo maestro. Serve un'intera équipe capace di lavorare all'unisono.

La genesi del "Fazzoletto", passo passo

Prelevando una porzione di massa vitrea e sovrapponendo strato dopo strato i diversi colori, è possibile ottenere un composto che una volta raffreddato avrà le caratteristiche estetiche dell'oggetto finito. Ogni forno contiene un colore; occorre dunque immergere la massa vitrea più volte in diversi "bagni", affinché si stratifichino le tonalità cromatiche una dopo l'altra.

In ogni "Fazzoletto" Venini ci sono ben 5 strati di colore differenti.

A questo punto occorre sagomare e lavorare il composto vitreo terminando ogni passaggio con una permanenza in fornace, così da mantenere sempre una temperatura costante. Tramite opportune tavole è possibile perfezionare la forma complessiva della massa vitrea, fino ad ottenere le esatte proporzioni espresse nel prospetto tecnico. Tramite compassi e altri strumenti si verifica passo passo il risultato, così da ottenere sempre oggetti simili tra loro ma mai perfettamente identici.

L'unicità di ogni manufatto è ciò che lo rende così prezioso e quotato in tutto il mondo.

Dopo aver realizzato l'incavo inferiore del "Fazzoletto", occorre farlo aderire ad un'asta, così da potersi concentrare sulla lavorazione della sua parte superiore. Liberata l'imboccatura, si procede ad allargarla e a "ritagliare" il materiale in eccesso. Ricollocata la massa vitrea in fornace, grazie ad un movimento rotatorio è possibile portare i bordi del labbro superiore verso l'esterno, ottenendo così la tipica forma svasata. Estratta la massa, le si imprime un ulteriore movimento rotatorio, realizzando così il caratteristico "accartocciamento" della superficie da cui prende ispirazione il nome. Il "Fazzoletto" è ora pronto per essere opportunamente raffreddato.

Scarica il memorandum della lezione

Galleria

Il corso di maestro vetrario

Roberto Gasparotto in 6 lezioni illustrerà i fondamenti dell'arte vetraria che ha reso la creatività dei maestri Venini amata in tutto il mondo. Dall'ispirazione alla scoperta di tutti i segreti per creare opere durevoli capaci di piegare a proprio favore le leggi della fisica.

Leggi di più

Guarda
Il programma

Il programma

  • 22_09_2014 22_09_2014
  • 29_09_2014 29_09_2014
  • 06_10_2014 06_10_2014
  • 13_10_2014 13_10_2014
  • 20_10_2014 20_10_2014
  • 27_10_2014 27_10_2014

Lezione n° 1

Progettare unendo tradizione e innovazione. Come unire ispirazioni e gusti contemporanei con le tecniche che hanno costruito un'eccellenza nei secoli.

guarda la lezione

Lezione n° 2

La maestria dietro alle trasparenze soffiate ad arte. Come verificare e campionare l'esatta colorazione del vetro.

guarda la lezione

Lezione n° 3

Tutti i segreti del Fazzoletto di Venini. Come nasce un grande capolavoro dell'arte vetraria, oggi reinterpretato in chiave contemporanea.

Lezione n° 4

Il vetro è una materia viva. Per questo occorre raffreddarlo con estrema cura e verificare le inclusioni e le impefezioni di estremo dettaglio.

guarda la lezione

Lezione n° 5

Il grande design contemporaneo incontra le tecniche millenarie. La minuziosa genesi delle Bolle di Tapio Wirkkala.

guarda la lezione

Lezione n° 6

Come nasce un segno inconfondibile. Tutte le rifiniture a freddo di una grande vetreria amata in tutto il mondo.

guarda la lezione

Ricordami della lezione

Roberto Gasparotto

Aggiungi un promemoria alla tua agenda, non perdere nemmeno una Lezione del Maestro!
Riceverai un memo oggi e uno quando la lezione verrà pubblicata sulla piattaforma.

save

Ricordami della lezione

l promemoria è stato aggiunto!
Riceverai una mail il giorno dell’evento, con il link per accedere alla lezione.

chiudi

Ricordami della lezione

Il promemoria è già stato aggiunto!
Riceverai una mail il giorno dell’evento, con il link per accedere alla lezione.

chiudi