“La verniciatura del telaio.” Scopri la lezione 8 del Maestro Pelizzoli

lezione N°8

Samuel Pelizzoli, figlio del leggendario Ciöcc, ci svela i segreti della verniciatura, il suo vero asso nella manica. Prima di poter realizzare una qualunque grafica occorre preparare il telaio per la verniciatura, passando la carta vetrata con precisione in ogni sua parte. Successivamente occorre pulire il telaio con lo sgrassante, per eliminare polvere e residui vari. Completata la fase preparatoria occorre coprire la porzione di telaio da tenere intatta.

Per creare uno stacco perfetto tra due colori di una stessa grafica, occorre stendere un nastro adesivo elastico lungo tutta la linea di separazione.

La vera sfida, tuttavia, si presenta una volta completato il primo lato del telaio. Per creare un secondo lato - perfettamente identico al precedente - occorre tutta la pazienza di un grande maestro.

L'unico modo per ottenere le stesse misure, gli stessi angoli e le stesse curve sui due lati, è sfruttare al massimo i propri occhi e le proprie unghie.

Osservando attentamente il lato già realizzato, occorre segnare con le unghie una riga di riferimento che guidi la stesura del nastro elastico. Al termine di ogni linea occorre ripetere il controllo e allineare le due metà.

Il passo successivo è stendere il nastro elastico all'interno del carro posteriore. Qui la pazienza deve essere massima perché gli angoli risultano veramente stretti.

Una volta realizzata la linea principale di separazione, occorre coprire integralmente la porzione di telaio da tenere inalterata. Si procede dunque applicando del normale nastro adesivo di carta, per poi aiutarsi con della carta da imballo, velocizzando così il compito.

È utilissimo avere a disposizione più misure di nastro. In più, con delle comunissime lamette da barba, è possibile sagomarlo e adattarlo alle curve più difficili.

Gli ultimi particolari da coprire sono tutti quelli su cui la vernice è meglio non aderisca perché andrebbe a compromettere filettature, cuscinetti o punti di aggancio estremamente precisi. È il caso, ad esempio, della scatola movimento e dello sterzo, così come dei forcellini.

Nei telai in carbonio, inoltre, un punto assolutamente da non verniciare è dove si inserisce il collarino della sella.

La tecnologia, racconta Samuel, da diversi anni ormai ha rivoluzionato le possibilità di ideazione delle grafiche insieme al cliente. Oggi è sempre più facile scambiare bozzetti digitali e interpretare punto per punto i desideri del cliente. Anche questo è essere un grande maestro del Made in Italy.

Terminata la fase di preparazione, si passa alla cabina di verniciatura e si applica la colorazione desiderata.

Per semplicità Samuel ci mostra il procedimento su un telaio in acciaio monocromatico. Ovviamente per una grafica a più colori il processo va ripetuto tante volte quanti i diversi colori utilizzati.

Infine, per realizzare scritte personalizzate occorrono pellicole dotate di un ultimo strato removibile, da togliere con una lametta una volta completata la verniciatura.

Scarica le foto di dettaglio importanti della lezione.

Galleria

il corso di telaista

Giovanni Pelizzoli insegnerà in 8 lezioni i fondamenti dell’arte del telaista. Un percorso guidato per appassionarsi al mondo delle biciclette artigianali su misura e per scoprire i segreti di un costruttore pluricampione nel mondo.

Leggi di più

Guarda
Il programma

Il programma

  • 19_12_2013 19_12_2013
  • 21_01_2014 21_01_2014
  • 28_01_2014 28_01_2014
  • 07_02_2014 07_02_2014
  • 14_02_2014 14_02_2014
  • 25_02_2014 25_02_2014
  • 04_03_2014 04_03_2014
  • 01_04_2014 01_04_2014

Lezione n° 1

Dal concetto di bicicletta perfetta, agli step fondamentali per prendere le misure del corridore. Come trasformare le misure scheletriche in misure del telaio e come realizzare il disegno di progetto, anche grazie alle tecnologie più avanzate.

guarda la lezione

Lezione n° 2

Dal progetto su carta, alle componenti fondamentali del telaio. Nomenclatura e ruolo di ogni tubo o congiunzione necessaria al telaio.

guarda la lezione

Lezione n° 3

L'importanza di realizzare una maschera di posizionamento: la chiave per diventare telaisti professionisti con elevati standard di qualità. Componenti necessari e relative misure.

guarda la lezione

Lezione n° 4

Come tagliare i tubi e sgolarli. Come rifinire l'accoppiamento tubo-congiunzione fino a creare un incastro perfetto al millimetro, pronto per essere saldato. Scelta della forcella e relativo posizionamento in maschera.

guarda la lezione

Lezione n° 5

Costruire e posizionare il triangolo anteriore in maschera. Come ricavare la lunghezza del tubo obliquo e verificare il carro anteriore.

guarda la lezione

Lezione n° 6

Saldare la scatola movimento e puntare gli altri tubi del carro anteriore. Tutti i segreti di una saldatura perfetta, che garantisce la massima sicurezza al corridore. Come verificare la messa in asse del telaio, passo passo.

guarda la lezione

Lezione n° 7

Costruire e saldare il carro posteriore. Posizionamento e saldatura dei forcellini. Verifica complessiva del telaio sul tavolo di riscontro, margini di tolleranza internazionali e per il vero "Made in Italy".

guarda la lezione

Lezione n° 8

Tutti i segreti della verniciatura. Come mascherare un telaio per ottenere grafiche a più colori. Progettazione con l'ausilio delle tecnologie digitali. Verniciatura monocromatica di un telaio classico in acciaio.

Ricordami della lezione

Giovanni Pelizzoli

Aggiungi un promemoria alla tua agenda, non perdere nemmeno una Lezione del Maestro!
Riceverai un memo oggi e uno quando la lezione verrà pubblicata sulla piattaforma.

save

Ricordami della lezione

l promemoria è stato aggiunto!
Riceverai una mail il giorno dell’evento, con il link per accedere alla lezione.

chiudi

Ricordami della lezione

Il promemoria è già stato aggiunto!
Riceverai una mail il giorno dell’evento, con il link per accedere alla lezione.

chiudi