“Come nasce una lega d'oro” Scopri la lezione 4 del Maestro Boldi

lezione N°4

Oro puro e leghe d'oro

L’oro, il metallo più apprezzato dall’uomo fin dalla preistoria, è l’elemento principale per la realizzazione di ogni gioiello. Oro giallo, oro rosso, oro bianco sono solo alcune delle diverse leghe che si possono creare unendo una parte di oro puro con altri minerali “pre-leghe”.

Solo con estrema precisione si potrà ottenere una lega brillante e di altissimo valore.

La lega 750: l'oro 18 carati

Tutti i segreti della lega di oro più famosa al mondo. L'oro 18 carati, è un insieme di oro, zinco e rame, mischiati insieme nelle giuste proporzioni, viene anche definita lega 750 perché contiene il 75% di oro puro. La perfezione delle misurazioni è l'elemento artigianale che determina la qualità finale del risultato. Nessuna tecnologia - per quanto utile e di supporto - sostituirà mai la mano esperta del maestro.

La fonderia

In fonderia, la lega d'oro ottenuta viene inserita nel crogiolo, un contenitore resistente alle più alte temperature che verrà a sua volta inserito in una fonditrice statica, anche chiamata pozzetto. Con un funzionamento a induzione, lo stesso del forno a microonde, il pozzetto manda in vibrazione le particelle del metallo che, in pochissimo tempo, si sciolgono e uniformano così il metallo.

Come si crea un lingotto d'oro

Il metallo vene colato nelle staffe in ghisa per creare diversi lingotti. Una volta sbianchiti, cioè sottoposti a un procedimento in grado di togliere l’ossidazione superficiale, i lingotti vengono inseriti nella fonditrice sottovuoto. Qui l’atmosfera è controllata con Argon, un gas rarefatto, che evita l’ossidazione.

La colatura nello stampo

Il cilindro incandescente viene estratto dal forno e inserito nella campana, dove, in ambiente sottovuoto, raggiunge la giusta temperatura di fusione. Nelle parti cave lasciate libere dal gesso viene dunque colato l’oro.

Scarica il memorandum della lezione

Galleria

il corso di oreficeria innovativa

Andrea Boldi in 6 lezioni spiega come la tecnologia della stampa 3D e la grande tradizione orafa possano creare un gioiello unico e inimitabile.

Leggi di più

Guarda
Il programma

Il programma

  • 08_10_2014 08_10_2014
  • 15_10_2014 15_10_2014
  • 22_10_2014 22_10_2014
  • 29_10_2014 29_10_2014
  • 05_11_2014 05_11_2014
  • 12_11_2014 12_11_2014

Lezione n° 1

Come nasce un gioiello innovativo. Dall'idea alla progettazione tecnica e grafica. Come creare il disegno per la produzione 3D.

guarda la lezione

Lezione n° 2

Tutti i segreti della stampa 3D. Come funziona, quali sono i vantaggi del suo utilizzo e come realizzare gioielli altrimenti impossibili.

guarda la lezione

Lezione n° 3

L'alberello e il grappolo. Come unire tra loro i modelli in stampa 3D e come scegliere le pietre migliori. Il metodo per il calco in cera dei gioielli.

guarda la lezione

Lezione n° 4

L'oro 18 carati. La lavorazione della lega più famosa al mondo. La colata dell'oro nel calco.

Lezione n° 5

Degessatura e sgrappolatura dell'aberello. Come raccogliere i "frutti" e rifinire l'anello.

guarda la lezione

Lezione n° 6

Impreziosire un gioiello. Inserimento dei preziosi e rifiniture di dettaglio che rendono unico un anello.

guarda la lezione

Ricordami della lezione

Andrea Boldi

Aggiungi un promemoria alla tua agenda, non perdere nemmeno una Lezione del Maestro!
Riceverai un memo oggi e uno quando la lezione verrà pubblicata sulla piattaforma.

save

Ricordami della lezione

l promemoria è stato aggiunto!
Riceverai una mail il giorno dell’evento, con il link per accedere alla lezione.

chiudi

Ricordami della lezione

Il promemoria è già stato aggiunto!
Riceverai una mail il giorno dell’evento, con il link per accedere alla lezione.

chiudi