“I particolari a regola d'arte.” Scopri la lezione 11 del Maestro Siniscalchi

lezione N°11

Attaccare la manica alla camicia.

Il primo passo è imbastire mezzo centimetro il giro della manica, quindi posizionare la manica nello scalfo e verificare che le misure combacino perfettamente. Per maggiore sicurezza occorre misurare il "punto spalla" - ossia la metà esatta del corpo camicia - che dovrà corrispondere alla metà precisa della manica. Si procede dunque imbastendo la manica alla camicia.

È il momento di realizzare una doppia cucitura di fissaggio. Più i punti sono piccoli e dritti più la qualità della camicia sarà alta. Occorre prendersi tutto il tempo necessario.

Un polsino a regola d'arte.

Come per il collo, si parte cucendo a rovesccio lo strato di indeformabile ai due strati di tessuto, rivoltandoli poi sul finale. Si procede con le rifiniture estetiche, ossia quelle sul perimetro e sulla "riga del polso". Essendo la manica di gran lunga più larga del polsino, occorre realizzare delle piegoline estetiche, che daranno un movimento molto elegante al tessuto.

Due pieghe nella parte superiore della manica e una sotto, a nascondere la cucitura sulla giunta.

Realizzate le piegoline occorre inserire la manica nel polsino e fermarla con una cucitura. Il passo successivo è occuparsi della sormonta frontale, dove andranno attaccati i bottoni, controllando che il cannoncino sia effettivamente di 3,5 centimetri e che la distanza reciproca dei bottoni sia 9 cm.

Alessandro consiglia di attaccare i bottoni a "zampa di gallina". Si affranca saldamente il bottone da un solo lato per lasciarlo basculante dall'altro, facilitando così il suo inserimento nell'asola.

Dopo aver orientato diagonalmente il bottone rispetto al cannoncino, occorre partire dal foro inferiore per procedere verso quello di destra, tornare quindi in basso e affrancare poi quello più alto. A questo punto si scende nuovamente sul foro "perno" e si procede verso quello di sinistra, per poi tornare al punto di partenza. Si disegna così un "giglio" o una "zampa di gallina". Il tutto va ripetuto due volte.

Per tagliare gli occhielli, invece, occorre utilizzare degli scalpelli da falegname molto affilati. Per il cannoncino occorrono quelli da 14 mm, per il polsino da 16 mm.

Per rifinire l'asola si pratica la cosiddetta cucitura a "dentierina", che permette di evitare con certezza lo sfilacciamento della stoffa al passaggio del botone, utilizzando un punto simile a quello usato per affrancare il terminale di una cucitura.

Scarica il memorandum della lezione

Galleria

il corso di camiciaio

Alessandro Siniscalchi in 8 lezioni ci svelerà i principi della sua arte: fare camicie su misura interpretando i desideri di chi le indossa in ogni minimo dettaglio.

Leggi di più

Guarda
Il programma

Il programma

  • 23_01_2014 23_01_2014
  • 30_01_2014 30_01_2014
  • 06_02_2014 06_02_2014
  • 13_02_2014 13_02_2014
  • 20_02_2014 20_02_2014
  • 27_02_2014 27_02_2014
  • 06_03_2014 06_03_2014
  • 13_03_2014 13_03_2014
  • 20_03_2014 20_03_2014
  • 27_03_2014 27_03_2014
  • 03_04_2014 03_04_2014
  • 10_04_2014 10_04_2014

Lezione n° 1

Cosa significa fare una camicia su misura. Come mettere a proprio agio il cliente, capire le sue esigenze e prendere correttamente le misure. I piccoli segreti per una camicia comoda, elegante e di straordinaria qualità.

guarda la lezione

Lezione n° 2

Come guidare il cliente nella scelta dei tessuti. L'importanza di un vasto campionario e le nuove chance offerte dalla tecnologia. Scopriamo, quindi, come capire la taglia di massima del cliente e come trasferire su carta il modello standard di riferimento.

guarda la lezione

Lezione n° 3

Una volta ottenuto il cartamodello standard, scopriamo come adattarlo alle effettive misure del cliente. Tutte i segreti per sagomare ogni singola parte della camicia, ottenendo una taglia su misura perfetta.

guarda la lezione

Lezione n° 4

Come tagliare la prima camicia in tela e come assemblare il primo prototipo. L'importanza di utilizzare un tessuto capace di esaltare ogni possibile difetto.

guarda la lezione

Lezione n° 5

La creazione del primo collo di prova. Cuciture, accorgimenti e passaggi fondamentali. Affrontare la prima prova con il cliente, come valutare i difetti e annotare le modifiche.

guarda la lezione

Lezione n° 6

La stiratura: tutti i falsi miti sull'uso del ferro a vapore, dell'appretto e dell'ammorbidente. I segreti per una stiratura duratura che rispetta la qualità della stoffa.

guarda la lezione

Lezione n° 7

Come adattare il cartamodello alle modifiche emerse durante la prima prova. In più, come tagliare il tessuto per la camicia definitiva.

guarda la lezione

Lezione n° 8

Cosa osservare durante la seconda prova con il cliente. Come annotare le modifiche necessarie e modificare la camicia di conseguenza.

guarda la lezione

Lezione n° 9

I particolari che fanno di una camicia un'opera d'arte da indossare. Il collo a steccoline removibili e il suo processo di confezione.

guarda la lezione

Lezione n° 10

Attaccatura del collo alla camicia e asola del collo. Tagliare i polsini e realizzare il fesino della manica.

guarda la lezione

Lezione n° 11

Polsini, bottoni, asole, maniche e tutti gli altri dettagli di pregio della camicia. Come realizzarli e loro importanza.

Lezione n° 12

Differenza tra cuciture di prova e cuciture definitive della camicia. Terza prova con il cliente e consegna della camcia definitiva.

guarda la lezione

Ricordami della lezione

Alessandro Siniscalchi

Aggiungi un promemoria alla tua agenda, non perdere nemmeno una Lezione del Maestro!
Riceverai un memo oggi e uno quando la lezione verrà pubblicata sulla piattaforma.

save

Ricordami della lezione

l promemoria è stato aggiunto!
Riceverai una mail il giorno dell’evento, con il link per accedere alla lezione.

chiudi

Ricordami della lezione

Il promemoria è già stato aggiunto!
Riceverai una mail il giorno dell’evento, con il link per accedere alla lezione.

chiudi